LEVITIC (9)

Letôr: Giovanni Revignassi

Lis primis celebrazions dai predis

91Vot dîs dopo, Mosè al clamà Aron, i siei fîs, i anzians di Israel 2e i disè a Aron: “Cjol un vidiel pal sacrifici di espiazion e un roc pal olocaust, ducj i doi cence pecjis, e ufrissiai al Signôr. 3Tu ur disarâs ai fîs di Israel: Cjolêt un bec pal sacrifici di espiazion, un vidiel e un agnel, ducj i doi di un an, cence pecjis, pal olocaust, 4un manç e un roc pal sacrifici di comunion, di sacrificâju denant dal Signôr, e une oblazion tocjade tal vueli, parcè che vuê il Signôr si palesarà a vualtris”.

5Alore lôr a menarin te tende de cunvigne dut ce che al veve ordenât Mosè; dute la comunitât si sdongjà e si fermà presince dal Signôr. 6Dissal Mosè: “Chest al è ce che us à ordenât il Signôr; fasêtlu e la glorie dal Signôr us comparissarà”. 7Mosè i disè a Aron: “Va dongje dal altâr; ufrìs il to sacrifici di espiazion e il to olocaust e fâs la funzion di espiazion par te e pe tô famee; presente ancje l’ufierte dal popul e fâs par lui la funzion di espiazion, come che al à ordenât il Signôr”.

8Alore Aron si sdongjà dal altâr e al sacrificà il vidiel dal sacrifici di espiazion, che al jere par sè. 9I siei fîs i presentarin il sanc e lui al tocjà il dêt, al bagnà i cuars dal altâr e al strucjà ce che al jere vanzât sul çocul dal altâr, 10ma il gras, i rognons e il grop dal fiât de vitime di espiazion ju brusà sul altâr come che il Signôr i veve ordenât a Mosè. 11La cjar e la piel lis brusà tal fûc fûr dal campament. 12Daspò al sacrificà l’olocaust; i fîs di Aron i presentarin il sanc e lui lu spargotà ator dal altâr. 13I presentarin ancje la vitime dal olocaust fate a tocs e il cjâf e ju brusà sul altâr. 14Al lavà i budiei e lis talpis e ju brusà cul olocaust parsore dal altâr.

15Podopo al presentà l’ufierte dal popul. Al cjolè il bec disitinât al sacrifici di espiazion, lu sacrificà e al fasè un sacrifici di espiazion, compagn di prin.

16Po al ufrì l’olocaust seont lis regulis.

17Po al presentà la oblazion; al cjolè sù un pugn incolm e lu brusà sul altâr, in plui dal olocaust di buinore. 18Al sacrificà il manç e il roc a mût di sacrifici di comunion pal popul. I fîs di Aron i presentarin il sanc e lui lu spargotà ator dal altâr. 19I presentarin lis parts grassis dal manç e dal roc, la code, il gras torator dai budiei, i rognons e il grop dal fiât: 20a meterin i gras sui pets e lui ju brusà sul altâr. 21I pets e la cuesse gjestre Aron ju scjassà denant dal Signôr come ufierte tal at di presentazion, come che al veve ordenât Mosè. 22Podopo Aron, cu lis mans alçadis viers dal popul, lu benedì e, dopo di vê fat il sacrifici di espiazion, l’olocaust e i sacrificis di comunion, al dismontà dal altâr. 23Mosè e Aron a jentrarin te tende de cunvigne; po a jessirin e a benedirin il popul e la glorie dal Signôr si palesà a dut il popul. 24De presince dal Signôr e saltà fûr une fogule ch’e consumà sul altâr l’olocaust e ducj i gras. Dut il popul, che al viodeve, al berlà di gjonde e si butà cu la muse par tiere.