NUMARS (3)

Letôr: Gian Carlo Vatri

I predis

31Cheste e je la dissendence di Aron e di Mosè cuant che il Signôr i fevelà a Mosè su la mont dal Sinai. 2Chescj a son i nons dai fîs di Aron: Nadab, il prin fi, Abiu, Eleazar e Itamar. 3Chescj a son i nons dai fîs di Aron che a forin consacrâts come predis par funzionâ. 4Nadab e Abiu a muririn denant dal Signôr biel che i ufrivin al Signôr un fûc che nol leve, tal desert dal Sinai. No vevin fîs e Eleazar e Itamar a funzionarin presince di Aron lôr pari.

I levits: funzions

5Il Signôr i fevelà a Mosè e i disè: 6“Clame dongje la tribù di Levi e presentije al predi Aron, par che lu servissi. 7A tignaran cont di dut ce che i è stât dât in consegne a lui e a dute la comunitât denant de tende de cunvigne e a lavoraran tal santuari. 8A varan in consegne dut il furniment de tende de cunvigne e dut ce che al rivuarde i fîs di Israel e il servizi dal santuari. 9Tu i darâs i levits a Aron e ai siei fîs; i saran dâts a lui de part dai fîs di Israel. 10Tu i darâs a Aron e ai siei fîs l’incarighe di proviodi a lis funzions dal lôr sacerdozi; chel che si svicinarà cence jessi adet, al sarà copât”.

Sielte

11Il Signôr i fevelà a Mosè e i disè: 12“Ve, o ài sielzût i levits framieç dai fîs di Israel impen di ogni prin fi dai israelits che al vierç la nature; i levits a saran miei, 13parcè che ogni prin fi al è gno. Cuant che jo o fruçai ducj i prins fîs de tiere dal Egjit, mi tignii par me, in Israel, ducj i prins nassûts dai oms e dai nemâi; a saran miei. Jo o soi il Signôr”.

Cens

14Il Signôr i fevelà a Mosè tal desert dal Sinai e i disè: 15“Fâs il cens dai fîs di Levi, seont la famee dai lôr vons e lis lôr gjernaziis; tu âs di fâ il cens di ducj i mascjos, di un mês in sù”. 16Mosè al fasè il cens daûr l’ordin dal Signôr, come che i jere stât comandât di fâ.

17Chescj a son i fîs di Levi seont i lôr nons: Gherson, Keat e Merari. 18Chescj a son i nons dai fîs di Gherson, seont lis lôr gjernaziis: Libni e Simei. 19I fîs di Keat seont lis lôr gjernaziis: Amram, Isear, Ebron e Uziel. 20I fîs di Merari seont lis lôr gjernaziis: Macli e Musi. Chestis a son lis gjernaziis dai levits daûr des fameis dai lôr vons.

21Di Gherson e diven la gjernazie di Libni e la gjernazie di Simei; chest al è il non des gjernaziis di Gherson. 22Chei che a forin segnâts, contant ducj i mascjos di un mês in sù, a forin siet mil e cinccent. 23Lis gjernaziis di Gherson a vevin il campament daûr dal santuari, a soreli a mont. 24Il sorestant de famee dai fîs di Gherson al jere Eliasaf, fi di Lael. 25Te tende de cunvigne, i fîs di Gherson a vevin di tignî in consegne il santuari e la tende, il so cuviert, il tendon biel jentrant de tende de cunvigne, 26lis tendinis dal sagrât e la tendine dal vêl te jentrade dal sagrât che al è torator dal santuari e dal altâr e lis cuardis di dut l’implant.

27Di Keat e diven la gjernazie di Amram, la gjernazie di Isear, la gjernazie di Ebron e la gjernazie di Uziel. Chestis a son lis gjernaziis di Keat. 28Contant ducj i mascjos di un mês in sù, a jerin vot mil e siscent e a vevin in consegne il santuari. 29Lis fameis dai fîs di Keat a vevin il campament a misdì dal santuari. 30Il sorestant de famee dai fîs di Keat al jere Elisafan, fi di Uziel. 31A vevin in consegne l’arcje, la taule, il cjandelîr, i altârs e il furniment dal santuari pes funzions, il vêl e dut il so compagnament. 32Il sorestant in teste dai fîs di Levi al jere Eleazar, fi dal predi Aron; al veve di rispuindi di ducj chei che a vevin in consegne il santuari.

33Di Merari e diven la gjernazie di Macli e la gjernazie di Musi; chest al è il non des gjernaziis di Merari. 34Chei che a forin segnâts, contant ducj i mascjos di un mês in sù, a forin sis mil e dusinte. 35Il sorestant de famee dai fîs di Merari al jere Suriel, fi di Abicail. A vevin il campament a miegegnot dal santuari. 36I fîs di Merari a vevin in consegne lis lastris dal santuari, lis stangjis, lis colonis, i çocui, ducj i siei furniments e dut l’implant, 37lis colonis dal curtîl dulintor, i basaments, i pichets e lis cuardis. 38Denant dal santuari, de bande de jevade, in face de tende de cunvigne, a vevin il campament Mosè, Aron e i siei fîs; a vevin in consegne il santuari par cont dai fîs di Israel. Chel che si svicinave cence jessi adet, al veve di jessi copât.

39Ducj i levits che Mosè e Aron a faserin il cens par ordin dal Signôr, seont lis lôr gjernaziis, ducj i mascjos di un mês in sù, a forin vincjedoi mil.

Riscat dai prins fîs

40Il Signôr i disè a Mosè: “Fâs il cens di ducj i prins fîs mascjos framieç dai fîs di Israel, di un mês in sù, e fâs il cens dai lôr nons. 41I levits tu mai tignarâs par me – jo o soi il Signôr – impen di ducj i prins fîs dai israelits e il besteam dai levits impen dai prins nassûts dal besteam dai israelits”.

42Mosè al fasè il cens di ducj i prins fîs dai israelits daûr che i veve ordenât il Signôr. 43Ducj i prins fîs mascjos che a forin segnâts, contant i nons, dal mês in sù, a forin vincjedoi mil dusinte e setantetrê.

44Il Signôr i fevelà a Mosè e i disè: 45“Cjol i levits impen di ducj i prins fîs dai israelits e il besteam dai levits impen dal lôr besteam; i levits a son miei. Jo o soi il Signôr. 46Par riscatâ chei dusinte e setantetrê prins fîs dai israelits che a passin il numar dai levits, 47tu tirarâs cinc siclis parom; tu ju tirarâs seont il sicli dal santuari, che al è di vincj ghera. 48Tu i darâs i bêçs a Aron e ai siei fîs pal riscat di chei che a passin il numar dai levits”. 49Mosè al tirà i bêçs pal riscat di chei che a passavin il numar dai prins fîs sfrancjâts dai levits; 50al tirà i bêçs dai prins fîs dai israelits; mil tresinte e sessantecinc siclis, seont il sicli dal santuari. 51Mosè i consegnà i bêçs dal riscat a Aron e ai siei fîs, seont la peraule dal Signôr, come che il Signôr i veve ordenât a Mosè.