Vieri Testament

MARC (Nc)


Jentrade

Il Vanzeli seont Marc

Il vanzeli ch’al va sot il non di Marc al è il plui curt dai cuatri e, dutune cun Matieu e Luche, al compon il mac dai vanzei “sinotics” o parêi. Diferent di chei altris doi, ch’a ripuartin cence culumie peraulis e insegnaments di Gjesù, il librut di Marc al ripuarte pluitost i meracui.
Il telâr al è sempliç e al partìs de domande: cui isal Gjesù?
Te prime part dal vanzeli, ch’al scomence cu la figure e la mission di Zuan il Batiste, Gjesù si presente sicu Messie ch’al delibere i oms dai lôr mâi (1,1-8,30).
Te seconde part al è Gjesù stes che si palese fevelant dal mistereôs “Fi dal om” ch’al patìs un grum e al ven butât di bande dai oms. I dissepui a son invidâts a lâi daûrji sun cheste strade ch’e mene a Gjerusalem, là che si consumarà il tragiic distin dal Fi dal om (8,31-16,20).
L’intent dal vanzeli al è stralusint: Gjesù nol è dome un ch’al fâs meracui, il Messie gloriôs e potent, ma il Fi dal om ch’al reste fedêl ancje te umiliazion e tai torments de crôs. Dome cui che i va daûrji a Crist fin sul Calvari al podarà ricognossi in chel om crucifizût il Fi di Diu (15,39).
Marc al scrîf pai cristians convertîts dal paianesim, ch’a àn za provât cetant dûr ch’al è restâ fedêi e fâ cognossi la buine gnove tal lôr ambient.
La tradizion antighe, tacant dal II sec., e à simpri fevelât di chest vanzeli, secont tal cjanul, come vanzeli di Marc, dissepul di Pieri, che lu varès componût pai cristians di Rome. E chest si pò rigjavâlu leint il vanzeli stes. Al trate cun int che no à a pratiche usancis e costums gjudaics e che e vîf in minorance tun ambient paian.
Il vanzeli di Marc al podarès jessi stât metût jù tor la metât dai agns 70, dopo de distruzion di Gjerusalem, cuant che il moviment cristian al à scugnût bandonâ la Tiere sante e cirî di slargjâsi framieç dai paians dal imperi roman.